Lavoratori più sicuri grazie al robot teleoperativo Inail e IIT

Il Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici (DIT) dell’Inail e l’Istituto italiano di tecnologia (IIT) di Genova hanno creato un prototipo di robot realizzato con l’obiettivo di aumentare la sicurezza dei lavoratori e lavoratrici in ambienti pericolosi impegnati nella gestione di emergenze come ad esempio un incendio.

Il prototipo del robot è in grado di muoversi in contesti pericolosi ed emergenziali su terreni sconnessi a grandi pendenze, accedere ad esempio ad attrezzature antincendio e aprire porte . Il robot, frutto di un triennio di studi sul progetto, è frutto di un’ingegnerizzazione che ha assemblato materiali innovativi, sensoristica smart, elettronica miniaturizzata e meccatronica, telecamere RGB-D che sono in grado di “ricostruire” in 3 dimensioni il contesto di lavoro, per rilevare la percezione dell’operatore remoto anche in situazioni di buio o impossibilità di visione naturale compromessa da fattori come fumi. Grazie a questa tecnologia è possibile sostituire i lavoratori e le lavoratrici in contesti pericolosi e a rischio (attività ispettive e di manutenzione in ambienti confinati, assistenza post-incendio o catastrofe naturale, demolizione, lavori in quota) e può essere gestito da remoto grazie alla combinazione di realtà virtuale e realtà aumentata. 

Un test effettuato all’aeroporto di Genova, ha inoltre dimostrato come, grazie alle sue misure, 90 centimetri di altezza, 133 di lunghezza e 130 chilogrammi di peso, è in grado di sviluppare una forza sufficiente a trainare un aereo passeggeri di oltre tre tonnellate. I movimenti e le azioni del robot sono attivati dalla combinazione dei movimenti di un braccio e di una mano che emulano movimento dell’operatore in remoto con movimenti di estrema precisione del gesto.

Questa sfida tecnologica, frutto di tre anni di lavoro, verrà perfezionata nel prossimo triennio per permetterne un’applicazione sempre più diffusa nel mondo della sicurezza sul lavoro a tutela della sicurezza delle vite umane coinvolte in contesti di lavoro pericolosi.

Fonte e immagini: www.inail.it

Covid-19, i contagi sul lavoro sono oltre 54mila